La dermatite seborroica: come si cura?

Per il trattamento della dermatite seborroica servono prodotti che contribuiscano alla riduzione del prurito: vediamo quali sono e a che cosa servono.

Ne parliamo insieme alla farmacia di Turno di Udine Pelizzo

La dermatite seborroica è un disturbo che può essere associato a infezioni fungine o follicolite, ma anche psoriasi, rosacea o acne. Gli uomini sono più colpiti rispetto alle donne, e l’incidenza è superiore oltre i 65 anni di età. La cura della dermatite seborroica nella maggior parte dei casi prevede l’impiego di prodotti topici che hanno il compito di attenuare il prurito e gli altri sintomi, e che al tempo stesso servono a far sparire i segni visibili. Si tratta di unguenti, creme, lozioni o shampoo che a seconda dei casi svolgono un’azione cheratoregolatrice o cheratolitica, ma anche antinfiammatoria (prodotti a base di cortisone) e antifungina (derivati di imidazolo).

Abitudini corrette per contrastare la dermatite seborroica Leggi tutto

Come rimettersi in forma prima dell’estate

Benessere per tutto il corpo con gli omega 3

Perdere peso non è sempre facile, soprattutto per chi desidera tornare ad avere una forma invidiabile dopo anni di tentativi che non sono andati a buon fine. Molte diete sono fortemente restrittive per quanto riguarda le calorie ingerite, il risultato è che a fine giornata ci si sente stanchi, nervosi e poco appagati. Il senso di fame, il desiderio di qualcosa di gustoso, le piccole tentazioni, sono tutti problemi che chi è a dieta conosce bene. A volte per perdere qualche chilo è sufficiente adottare dei comportamenti virtuosi, che consentono di introdurre meno calorie, senza dover sopportare eccessive privazioni.

Qualche consiglio primaverile
Sono varie le buone abitudini che innescano un circolo virtuoso: si comincia con le piccole cose per arrivare ad adottare costantemente un comportamento alimentare migliore rispetto al solito. Certo non è possibile ragionare in questo modo se i kili da perdere sono molti; chi dovrebbe Leggi tutto

Tartaro: cos’è, come si forma e come rimuoverlo

La nostra saliva contiene una serie di piccole particelle, costituite da Sali minerali in essa disciolti e da enzimi prodotti dal nostro corpo. Insieme ad esse vivono nella nostra bocca varie decine di diversi tipi di batteri, che si alimentano anche grazie ai detriti risultati dalla masticazione del cibo. Questa miscela presente nella nostra bocca si deposita costantemente sui denti; se non la rimuoviamo con regolarità e con gli attrezzi più adatti si può trasformare in tartaro. Il tartaro richiede un trattamento di pulizia profonda chiamato detartrasi

Cos’è il tartaro
Sostanzialmente si tratta di un deposito minerale che aderisce alla superficie del dente. Lo fa soprattutto in zone difficili da raggiungere, come ad esempio alla base del dente, o addirittura all’interno della gengiva, quindi in profondità. Nei soggetti con ampia formazione di tartaro si possono formare le cosiddet... Leggi tutto

Prodotti più diffusi nei centri estetici

I centri estetici continuano a vivere una fase di espansione, infatti sempre più persone si rivolgono ad essi per trattamenti di ogni tipo. Ad oggi, su tutto il territorio nazionale, gli addetti del settore sono circa 50.000. Inoltre, negli ultimi 15/20 anni il numero di centri estetici presenti su tutto il territorio nazionale è aumento del 72%. Un centro estetico all’avanguardia utilizza solo prodotti di alta qualità, per migliorare i trattamenti ed essere sempre al passo con le nuove tendenze e tecnologie. Leggi tutto